Tracce di emozioni

pensieri, emozioni e raggi di sole attraverso le tenebre

two worlds collide

"Immagina la terra. Hai presente le fotografie scattate dai satelliti? Il nostro caro pianeta circondato dalle stelle, tutto nuvole e distese d’acqua e pezzi di continenti che spuntano qua e là? Ora immagina che l’occhio del satellite, un occhio ispirato, fotografi inaspettatamente due pianeti del tutto identici tra loro. Due solidi rotanti,due sfere imperfette, una accanto all’altra contro lo sfondo meraviglioso della Via Lattea. La prima figura rappresenta la Terra. La seconda il discorso sulla Terra. Il primo pianeta esiste più o meno da quattro miliardi di anni ed è il prodotto dell’aggregazione casuale di materiale vagante nello spazio. Il secondo inizia a formarsi duecentomila anni fa ed è la continua stratificazione di pensieri, parole e opere del suo abitante più illustre. Le successive foto mostrano come i due corpi celesti, in questo particolare momento, si trovino alle prese con problemi differenti. La terra vede ridursi il suo strato di ozono. Il discorso sulla Terra ha subíto nell’ultimo secolo e mezzo un’accelerazione che definire mostruosa sarebbe poco. Questo discorso si va facendo di giorno in giorno più compatto, più uniforme, si avvolge come un guscio come un guscio su se stesso. Stiamo viaggiando verso un sistema chiuso, caro mio, dove qualunque corpo estraneo, qualunque cataclisma proveniente dall’esterno (il Diluvio universale, la nascita di cristo, la Peste Nera, la scoperta dell’America) ha sempre meno spazio per entrare. Il primo pianeta è bucherellato come una forma di groviera, si espone sempre più pericolosamente ai raggi solari, vede i deserti avanzare ogni anno e i corsi d’acqua avvelenarsi poco a poco. Il secondo pianeta subisce un cambiamento di segno opposto: diventa liscio e impenetrabile come una palla di biliardo. Chiuso."

(da Nicola Lagioia, Occidente per principianti, Einaudi 2004, pp. 106-107)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: