Tracce di emozioni

pensieri, emozioni e raggi di sole attraverso le tenebre

the happy birthday song

Non ho mai amato particolarmente ricorrenze, feste e compleanni. Fin da piccolo, quell’atmosfera di necessaria gioia mi ha anzi piuttosto infastidito, così come mi ha sempre dato una strana sensazione vedere la famiglia riunita, magari vestita più elegantemente del solito, a pranzare o cenare in sala con tutta una serie obbligata di portate che – devo confessarlo – poi immancabilmente finivo per mangiare abbondantemente, anche se inizialmente non ne avevo particolare voglia.

Col passare del tempo è decisamente aumentato quel senso di disagio o fastidio in simili occasioni, anche se negli ultimi tempi mi ci sono tanto assuefatto da non farci nemmeno troppo caso, rassegnato alla consuetudine ed allo stesso consapevole della sua rapida conclusione, volta per volta. In particolare, non ho mai amato il giorno del mio compleanno, forse da quando a quattordici o quindici anni mi fu organizzata un’imbarazzantissima festa a sorpresa o forse anche da prima. Come tutti i nati in estate, da piccolo non ho mai potuto festeggiare (?) con i miei compagni di classe o amici di tutto l’anno, perché mi trovavo quasi sempre fuori Roma, ma in realtà non ne ho mai sofferto più di tanto, arrivando fino a cercare di celare a tutti la data del mio compleanno, anche per evitare la solita rituale e formale trafila di auguri a volte più obbligati che sentiti. Poi, negli ultimi anni, non potevo certo essere felice di trovarmi ogni anno ad assistere al trascorrere del tempo, senza notare significativi cambiamenti nella mia vita. Proprio questi ultimi anni sono coincisi con compleanni un po’ strani, gli ultimi tre dei quali vissuti lontano dalla famiglia, a cercare di perpetuare da solo il simulacro di un evento da ricordare per chissà quali motivi. Già lo scorso anno, ho però voluto condividere quel giorno con un amico di vecchissima data e mi sono stupito di come, dopo tanti anni, ci siamo ritrovati a fare discorsi seri sulla vita, su decisioni prese, su suo figlio all’epoca in arrivo e su prospettive personali e lavorative.

Ieri, ormai ad un solo passo dalla soglia psicologica dei trenta (aiutooooo!!!), ho invece per la prima volta trascorso parte del mio 29 luglio in coppia, apprezzando così tante piccole cose della giornata di ieri e soprattutto rilevando come quelle piccole cose non ci sarebbero state non essendo in coppia. Allora, dalla graditissima sorpresa della mattina alla pur semplice cena fredda della sera, tutto ha composto una giornata da ricordare, un compleanno indimenticabile e per una volta apprezzatissimo. E poi non fa nulla se ho finito per tornare a casa da solo ed a tarda sera, perché per la prima volta qualcuno ha ordinato una torta di compleanno per me, perché per la prima volta ho brindato ad una ricorrenza, condividendola con la persona con la quale penso di poter condividerne tante altre.

Allora, tra le varie riflessioni affacciatesi nella mia mente dalla tarda serata di ieri a tutto oggi, vi è soprattutto quella che non sono tanto gli eventi della vita ed i particolari in sé a produrre determinate reazioni in noi, quanto piuttosto il modo in cui si vivono momenti, situazioni e circostanze, anche in apparenza banalissime.

Annunci

Una risposta a “the happy birthday song

  1. doktor.doktor.thc 6 agosto 2005 alle 18:55

    Vedi che allora c’è un pò di speranza? Comunque, hai ragione sul fatto che i compleanni non sono date da FESTEGGIARE……. Fino a 20 anni, non vedevo l’ora che arrivassero (così, mi dicevo, divento GRANDE!)……. Dopo i 20 anni, ogni 11 dicembre, è, per me, un vero rodimento……. (un altro anno è passato, ed io divento semnpre più vecchio!)…… ANDREA

    P.S. Piaciuto il Mortati che ti ho regalato?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: