Tracce di emozioni

pensieri, emozioni e raggi di sole attraverso le tenebre

empty roads

Sono ormai alcuni anni che trascorro il periodo natalizio a Roma, e da allora, per stanchezza o desuetudine, l’ho sempre fatto dedicandomi in prevalenza ad attività ed interessi inevitabilmente trascurati nei mesi precedenti, ma senza andare troppo in giro per la città. Dovrei però lo stesso essermi già abituato al clima umano ed ai ritmi della città, un po’ più dilatati del solito in questi giorni.

Non è che mi aspettassi qualcosa di paragonabile alla sonnolenta quiete agostana ed alle sue strade semideserte, ma mi ha in parte sorpreso vedere la città più viva di quanto essa apparisse nella mia mente. Eppure, allontanandomi appena dal centro, riesco meglio a cogliere una sensazione di – relativa – calma, mentre attraverso strade ancora umide, sotto un fugace squarcio di cielo limpido. Sì, forse Roma è davvero un po’ più vuota e tranquilla, ma quella sensazione trova origine dentro di me, ed è come se gli stessi luoghi, la stessa luce di questa città avessero meno senso per me, nell’assenza – fortunatamente temporanea ed anche breve – di chi è capace di conferir loro significato e bellezza speciali.

Così, cammino un po’ spaesato per strade conosciute, che ora percepisco vuote, in attesa di rivederle presto popolate, oltre che dall’abituale frenesia, dai colori e dai profumi, da soli in grado di restituire loro un senso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: