Tracce di emozioni

pensieri, emozioni e raggi di sole attraverso le tenebre

something more

Come si impara ad esternare pensieri ed emozioni, così si può imparare a trattenersi un po’ a non essere troppo precipitosi in impeti e reazioni momentanee. È quello che mi è capitato negli ultimi giorni, nei quali sono riuscito a non rovinarmi le immagini di momenti in fondo piacevoli, che la mia abituale incontentabilità avrebbe potuto porre seriamente in discussione.

Già altre volte mi sono trovato a domandarmi se esista un accettabile equilibrio tra la perenne ricerca di un qualcosa di più e la giusta soddisfazione per quanto finora vissuto e conseguito. Ci si accontenta per mera acquiescenza, per eccessiva remissività, per paura di diventare davvero incontentabili? L’attitudine al continuo miglioramento ha un fondamento reale o deriva da una visione del mondo a tinte sempre fosche?

Certo, non vi può essere una misura precisa ed incontestabile che permetta di non incorrere in distorsioni emotive delle percezioni relative a singoli episodi di vita, ma è molto meglio così, e poi per questo a volte può riuscire più sensato e proficuo non cedere ad istinti fugaci quanto potenzialmente distruttivi.

Anche perchè a simili momenti possono seguire a breve quelle soddisfazioni apparentemente piccole ma in realtà dense di significati profondi, come quelli racchiusi nelle sensazini provate oggi, al semplice cospetto di due occhi ridenti e cristallini, illuminati da un limpido raggio di sole.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: