Tracce di emozioni

pensieri, emozioni e raggi di sole attraverso le tenebre

my compilations: #29

Da quanto tempo non compilavo una raccolta musicale! Non erano tanto le idee né tanto meno il materiale a scarseggiare, ma soprattutto il tempo e un minimo di pazienza da dedicare alla raccolta e giustapposizione delle tracce e a tutta quella piccola “ritualità” richiesta da questi compiti; ora, invece, da poco di nuovo padrone del mio tempo, mi sono potuto dedicare in tutta calma al recupero di qualche brano che mi aveva da subito impressionato o alla (ri)scoperta di altri. Insomma, per non farla troppo lunga, il risultato è la raccolta che vado a presentare, ancora dominata da delicati suoni folk e cantautorali (prometto però a breve qualcosa di diverso), ma non priva delle consuete “variazioni sul tema”.

Il suo titolo, “Nothing romantic about failure”, è ispirato da un verso del brano di The Library Trust, sul quale mi sono già dilungato in precedenza, mentre copertina, tracklist e relativi link per scaricarla sono qui di seguito.

01. starless & bible black – time is for leaving

02. the memory band – why

03. comaneci – arthur

04. winter took his life – lucky star

05. owen – the sad waltzes of pietro crespi

06. broken flight – by the sea

07. peril hill – it will be your undoing

08. arborea – dance, sing, fight

09. don peris – young as you feel

10. in the pines – for love instead

11. laura gibson – small town parade

12. flying canyon – relover

13. derek delano – like a curse

14. matt elliott – gone

15. hanne hukkelberg – pynt

16. doveman – drinking

17. tobias froberg – forever is just a word in a lovesong

18. the library trust – as broken as you think

19. templo diez – sal

[rafcd29]

download: part 1part 2

 

Annunci

7 risposte a “my compilations: #29

  1. utente anonimo 30 novembre 2006 alle 20:11

    Grazie (Raffaello?)
    per la compilation acustica, musica mediamente di buona fattura, se la si ascolta nei momenti giusti può provocare pericolose amplificazioni di stati d’animo già compromessi da una persistente malinconia.. basta chiudere gli occhi e lasciarsi cullare!
    ti piacciono i Mongolfier Brothers ?
    ciao Francesco

  2. raffaello 1 dicembre 2006 alle 11:17

    Grazie delle belle parole e felice di aver fatto cosa gradita, mi fa sempre piacere ricevere commenti da chi ascolta le mie raccolte.
    Ovviamente amo molto i Motgolfier Borthers e aspetto con ansia il nuovo album di A Swim Two Birds che dovrebbe uscire all’inizio del nuovo anno.

  3. utente anonimo 1 dicembre 2006 alle 15:37

    At Swim Two Birds ! restai incantato da ” Darling “, commovente.. Roger Quigley ha fatto centro ancora una volta nei nostri cuori ..(grazie per la notizia di un imminente new album) ed a proposito di ” Brothers ” (Montgolfier), ci sono altre due nomi che seguo con una certa devozione : ” Pernice Brothers ” ed in particolare ” Radar Bros. ” che una decina di anni fa, mi lasciarono senza respiro con l’omonimo album d’esordio.. sempre in tema di opere foriere di struggenti malinconie (con i successivi lavori ho trovato l’umore del buon Jim Putnam, si fa per dire, migliorato … scusami per la lungaggine ma mi sono lasciato prendere un pò la mano.
    un saluto
    Francesco

  4. Thereisalight 1 dicembre 2006 alle 16:34

    Ho ascoltato la compilation come ogni buon fan della Raf records.
    A parte il fatto che mi hai bruciato quasi tutte le idee per un’eventuale ritorno alla raccolta, mi è piaciuta moltissimo.
    Gran titolo e grande copertina.

  5. Nin-Com-Pop 4 dicembre 2006 alle 14:00

    scarico subito. ringraziandoti in anticipo. e grazie anche per the library trust 🙂

  6. hengie 12 dicembre 2006 alle 00:35

    mi crea sempre non poche difficoltà fare delle compilation… quelle poche volte che mi cimento nell’impresa (di solito sono dei regali) ci metto un sacco di tempo e le ascolto fino allo sfinimento per decidere non solo i brani ma anche l’ordine in cui inserirli… devastante… anche se il risultato mi soddisfa, di solito…

    comunque, tornando a questa compilation, come al solito conosco pochissimi degli artisti da te citati [figurati!]. vorrà dire che con la scusa di ascoltare queste canzoni colmerò le lacune (cioè esattamente il 90% dei nomi che sono elencati)!

  7. hengie 12 dicembre 2006 alle 00:50

    …dimenticavo la cosa più importante…

    grazie… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: