Tracce di emozioni

pensieri, emozioni e raggi di sole attraverso le tenebre

so so quiet

Dopo che il 2006 è stato un anno per me caratterizzato soprattutto da ascolti di ambito folk-cantautorale, ho la netta sensazione che l’anno da poco cominciato potrà vedere la prevalenza di suoni dilatati, di elettronica lenta e delicata e n generale di tutta quella musica incentrata su atmosfere compassate, suonata con intima discrezione e cantata quasi sottovoce. È una sensazione originata dalla mia costante propensione verso questo modo di fare musica e anche dalle uscite all’orizzonte, che vedranno a breve gli attesi ritorni, tra gli altri, di At Swim Two Birds, Yellow6 e Spokane.

A conferma di ciò, ecco quest’ultima scoperta proveniente dalla Polonia, da pochissimo licenziata dall’ennesima netlabel meritevole di attenzione, la spagnola Error-Lo-Fi. Si chiama So Quiet (e il nome è già tutto un programma) ed è il progetto musicale di Tomasz Bień, architetto e designer già attivo sulla scena ambient-elettronica del suo Paese nel duo At Home, nonché fondatore della piccola etichetta Home.Pop.Rec.

Nei sette brani compresi in questo omonimo e.p. di debutto solista, Bień presenta delicati bozzetti sonori dalle melodie appena accennate su tappeti musicali essenziali, costituiti da pochi suoni acustici o di elettronica casalinga. Le atmosfere notturne – soprattutto quelle del primo brano, “September” – possono rimandare persino allo spirito dei Bark Psychosis e, unite alla cura strumentale e alla lentezza di tutte le composizioni, danno luogo a un risultato affine a quello di Sepia Hours e Squares On Both Sides, due artisti che amo in modo particolare e dei quali ho già parlato più di una volta su queste pagine.

 

Download: So Quiet e.p.

www.myspace.com/soquietsoquiet

Annunci

3 risposte a “so so quiet

  1. Cenresig 14 gennaio 2007 alle 11:59

    in questo periodo ascolto Mark Lanegan, Queens of the stone age e The black heart procession. Un saluto. 😉 Bella l’immagine dei Sigur Ros, li ho visti in concerto a Firenze.

  2. francesco23 16 gennaio 2007 alle 22:00

    molto bella la copertina, corro ad ascoltare.

  3. ABS 29 gennaio 2007 alle 13:56

    Lo sto ascoltando, mi piace anche se preferisco lo stile dei The Books. Concordo sulla copertina, davvero bella.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: