Tracce di emozioni

pensieri, emozioni e raggi di sole attraverso le tenebre

all that i can hold near

Lo so che per l’ennesima volta cito, peraltro senza riuscire a parlarne con costrutto, l’ultimo album di Dakota Suite, ma cosa posso farci se praticamente tutte le sue tracce meriterebbero un post dedicato e se il loro ascolto correda in continuazione momenti e situazioni vissute?
Così anche in questa serata piovosa, nella quale Roma prova a recuperare l’aridità di un inverno mai degno di questo nome, aiutandomi (forse) a colmare aridità di altra natura e ben difficilmente tollerabili. Mentre anche la città sembra muoversi in una quiete ovattata sotto gocce di pioggia che scendono lente, nessuna cornice musicale poteva essere più adatta alla malinconia dolce e consapevolmente gioiosa del ritorno a casa delle note altrettanto dolci e lente di Dakota Suite.

Ma questa volta, di un album così emozionante da lasciarmi senza parole, non prevale la componente più triste e rassegnata quanto piuttosto la sottile speranza che balena nel brano conclusivo, al di là dell’abituale “valle di lacrime” cantata da Chris Hooson. E in fondo non c’è nulla di diverso nel disco né nel mio approccio ad esso di stasera; cambia solo la prospettiva delle solite piccole cose apparentemente insignificanti (delle quali magari domani starò qui a lamentarmi di nuovo), per trasformare la rassegnazione e la scontentezza in qualcosa di cui gioire, con moderazione e sotto traccia; eppure qualcosa di concreto e tangibile, per quanto incostante, qualcosa da tener stretto e assaporare, anche soltanto sotto un ombrello in una serata di pioggia.

“Now I finally understand what life is all about,

it’s about losing everything…

so I celebrate all that I can hold near.

I’ve got you, I’ve got you”

 
mp3: dakota suite – all that i can hold near

Annunci

2 risposte a “all that i can hold near

  1. ABS 11 aprile 2007 alle 12:38

    Mi hai convinto a dargli una chance! 😀

  2. utente anonimo 14 aprile 2007 alle 17:49

    … serata piovosa .. aridità di altra natura e ben difficilmente
    tollerabili .. malinconia dolce .. note altrettanto dolci e lente ..
    .. componente più triste e rassegnata ..
    .. sottile speranza ?! >MA DE CHE’ ?!< al di là dell’abituale “valle di lacrime” ..
    .. trasformare la rassegnazione e la scontentezza >E’ NA PAROLA !!<
    Che tristezza infinita … quando decidi famme un fischio che s’ammazzamo insieme.
    SCHERZO !! Sù cò la vita Raffaé !
    Francesco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: