Tracce di emozioni

pensieri, emozioni e raggi di sole attraverso le tenebre

kill the lights

Beh, non sono certo la persona più adatta a decantare le lodi della musica “pop”, visto che proprio pochi giorni fa riflettevo su quanto poco mi faccia condizionare nei miei ascolti dai tepori primaverili e da quella voglia di pop e leggerezza ad essi (presuntivamente) connessa. Tuttavia, pur prediligendo in genere suoni introspettivi, più lenti ed umbratili, a volte mi faccio trasportare dall’irresistibile leggerezza della forma-canzone, anzi proprio di quella del pop più schietto, quello che riesce ad entrare facilmente in testa, strappando un sorriso e quasi facendosi canticchiare. È vero, allora, che si tratta di una questione di contesto, anche se per me questo prescinde dal clima o dall’atmosfera, essendo legato in prevalenza ad istanti di vita, esperienze vissute e conseguenti moti dell’animo.

Così anche ieri, in una giornata fiorentina bella e stancante, vissuta un po’ da turista, in luoghi a me noti ma pur sempre cari, nei quali, salvo un fugace passaggio qualche anno fa, mancavo da oltre un decennio, in momenti e situazioni del tutto diversi. Fare paragoni con allora sarebbe inutile ed improprio ma senza dubbio ieri ho nuovamente vagato per luoghi conosciuti e presenti nei miei ricordi come se fosse la prima volta, con uno spirito teso ad assaporare sensazioni nuove che da sole impregnavano del piacere della scoperta i miei passi, le cose che vedevo, la stessa aria che respiravo. Poi, importa relativamente poco del cielo grigio, del vento freddo e del tiepido sole affacciatosi soltanto sulla via del ritorno; e anche se non tutto è stato proprio perfetto, stavolta non sto qui certo ad enfatizzare quanto nella giornata di ieri non mi ha soddisfatto del tutto, ma conserverò il ricordo di quanto di buono vi è stato in essa e che forse ora non riesco nemmeno ad esprimere, quello di tanti piccoli ed apparentemente insignificanti momenti, che fin dall’inizio hanno fatto filtrare un raggio di sole attraverso le nubi che troppo facilmente spesso si fa in modo si frappongano ad offuscare una limpida serenità.

Cosa c’entra la musica ed il pop in tutto questo? Nulla, oppure molto, come a me sembra, perché nei non molti momenti nei quali mi sono potuto dedicare all’ascolto, si è trattato di brani leggeri e solari, quasi da cantare in coro durante una gita fuori porta: in particolare, conserverò come ricordo e “colonna sonora” della giornata il nuovo lavoro dei Mojave 3, Puzzles like you. Non che il disco mi abbia fatto una grandissima impressione, con la sua solarità forse eccessiva, i suoi toni fin troppo gioiosi ed un’immediatezza da musica da autoradio che, soprattutto all’inizio, non ho propriamente apprezzato. Eppure, ieri non c’era nulla di più adatto, così, fin dalla mattina ho quasi sentito bisogno di ascoltarlo; le sue lievi melodie mi hanno poi accompagnato per tutta la giornata, dopo che durante il viaggio mi sono inopinatamente sorpreso a canticchiare, tra i brani più riusciti del lavoro, Breaking the ice, Big star baby e soprattutto Kill the lights, che quasi ancora risuona nella mia testa, come fresco ricordo della giornata di ieri.

Certo non sono tipo da abbandonarmi con continuità a questi suoni, e se anche il mio giudizio su questo imminente lavoro non credo possa mai diventare entusiastico, andrò spesso a risentirlo con affetto, per i ricordi e le immagini ad esso connesse ed anche perché obiettivamente, persino in questa veste leggera e fin troppo scanzonata per i miei gusti, Rachel Goswell e Nei Halstead riescono sempre a creare brani, anzi canzoni, di grande classe e delicatezza.

Potere del pop, e di altro ancora…..

Annunci

Una risposta a “kill the lights

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: