Tracce di emozioni

pensieri, emozioni e raggi di sole attraverso le tenebre

the library… trust

Purtroppo non è una novità che i miei ritmi di lettura si siano ormai notevolmente ridotti (forse a un quarto rispetto a quanto avveniva un paio d’anni fa), ma impegni, stress e, più semplicemente, i casi della vita hanno sottratto tempo e soprattutto attenzione e voglia alle mie letture. Quasi mi vergogno se constato di non aver letto nemmeno un romanzo al mese, io che in condizioni normali ne divoravo in media tre.
Sarà sicuramente una parentesi, che però ho tutta l’intenzione di non far durare troppo, e forse proprio per questo stamattina ho colto l’occasione di impiegare qualche minuto, regalatomi dal mio solito tempismo, per far visita a una libreria di materiale seminuovo/usato, presso la quale ho spesso fatto buoni affari.

Dovevo far trascorrere una mezz’ora prima di rientrare nei tempi programmati per la partecipazione a un matrimonio (sob!) cui ero stato invitato e, trovandomi in zona, ho deciso di fare un salto dal libraio, in cerca di spunti che smuovessero la mia attuale pigrizia (anche) di lettore. Fin da subito ho capito che la scelta era stata opportuna, poiché uno dei primi volumi sui quali è caduto il mio sguardo è stato “Non buttiamoci giù” di Nick Hornby, uscito da ormai un paio d’anni ma finora sfuggitomi per non meglio precisati motivi: del resto, cosa potrebbe esserci di meglio di Nick Hornby per risvegliare la mia voglia di leggere? Allora, metto diligentemente il volume da parte, sicuro del suo acquisto, per continuare la mia ricerca fino a quando la mia attenzione non viene catturata da un altro romanzo edito da Guanda (lo ammetto, ho un debole per questa casa editrice…) e del cui autore italiano non so assolutamente nulla. Mi basta leggere l’inizio della sua presentazione sulla seconda di copertina per decidere di acquistarlo al volo: “Che cosa fa sgretolare un matrimonio e mandare in rovina una famiglia? Tanti piccoli particolari affiorano da questo romanzo, dove dietro la facciata di una famiglia come tante, una famiglia «normale», si nasconde un rapporto fatto di reciproche incomprensioni e logorato dalle piccinerie e dalle banalità della vita di tutti i giorni: la noia di troppe domeniche passate nei centri commerciali, le serate addormentati davanti alla televisione, il rito della pizza la domenica sera”.
Solo ora mi accorgo che la presentazione continua facendo intravedere risvolti piuttosto tragici, ma lì per lì sono sufficienti queste parole per non farmi esitare nemmeno un secondo: sarà la coincidenza che sto per recarmi a una cerimonia nuziale, sarà che questo è tutto ciò che non voglio essere, ma che in parte corro il rischio di diventare, però questo è un libro che devo leggere, e anche piuttosto presto.
Per la cronaca, si tratta di “La palla contro il muro”, di Guido Conti. Chissà se mi piacerà, chissà se dalla sua lettura ricaverò qualche significato tale da avere ricadute sulla vita reale. Intanto, però, tra questo e l’amatissimo Nick Hornby, mi sa tanto che la voglia di leggere tornerà a farsi sentire!

Annunci

2 risposte a “the library… trust

  1. Galatea 10 luglio 2007 alle 10:59

    Ecco, e magari poi finisci anche tu nel tunnel di Anobii…

  2. raffaello 10 luglio 2007 alle 17:25

    Molto probabile! Anche perché stavo iniziando a entrare in quello di Goodreads, ma mi dava troppo fastidio non avere gli artwork delle edizioni italiane, mentre dover provvedere a inserire quasi tutti i titoli “nazionali” letti sarebbe troppo impegnativo per la mia attuale pigrizia…
    Quando sarò completamente entrato nel tunnel, mi sa che ci si ritrova pure là.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: