Tracce di emozioni

pensieri, emozioni e raggi di sole attraverso le tenebre

Archivi Mensili: settembre 2011

my compilations: #54

Autunno astronomico, non ancora metereologico. Eppure, la luce solare bassa, le ombre più lunghe, le più durature tenebre e la stessa incipienza dei colori e della dolce melanconia della stagione formano quanto di più adatto per cercare rifugio in suoni in penombra, atti ad accompagnare immersioni nelle brume del sogno o anche solo riflessioni contemplative, al cospetto di una foglia cadente o di un tramonto dalle sfumature particolarmente calde.

Basta allora farsi accompagnare da pulsazioni discrete, brume ovattate e frammenti di romanticismo smarrito nella memoria, mentre la brezza da tiepida si fa frizzante, promettendo di aprire mondi inesplorati, da catturare al volo, come la stella che illumina il tragitto di un sogno.

 

01. esmerine – walking through mist
02. julia kent – ailanthus
03. caught in the wake forever – fragments turn to dust
04. lyndsie alguire – dawn goes down
05. anna rose carter & pleq – a mirror sitting
06. birds of passage and leonardo rosado – endings and beginnings
07. rafael anton irisarri & goldmund – gnossienne n°1
08. marsen jules – sweet sweet longing
09. heinali – the fall of autumn
10. a winged victory for the sullen – requiem for the static king part i
11. dakota suite & emanuele errante – the north green down iv
12. peter broderick – low light
13. last days – hanami
14. christina vantzou – 11 generations of my fathers
15. nemean lion – i closed my eyes, i talked to the trees
16. sleepingdog – kitten plays the harmony rocket
17. tim hecker – in the fog ii
18. leyland kirby – my dream contained a star

[rafcd54]

download

Annunci

feels like all the days are gone

the nostalgist

"Tutto ciò che mi riguarda ha a che fare con la mancanza. Vivo nel passato. Mi ritrovo alle tre di notte, sotto casa delle mie ex-fidanzate, a piangere… No, non lo faccio, ma insisto troppo su ciò che è passato e non potrà mai ritornare, come se mi opponessi a un futuro bello e luminoso." (Glen Johnson)

september

Sarà l'angolo della luce solare, le più durature ombre notturne, i primi freddi che (non) arrivano o anche solo l'aspettativa che a breve i moti dell'animo si conformino a quelli della natura circostante; sta di fatto che mai come nel periodo che va ad iniziare può esserci qualcosa di più adatto della musica degli Hood. Riascoltarla è quasi un bisogno fisico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: