Tracce di emozioni

pensieri, emozioni e raggi di sole attraverso le tenebre

my compilations: #55

Sono appena in tempo per salutare un anno quanto mai ricco di cambiamenti significativi, celebrando al tempo stesso l’ultima piccola novità del “trasloco” di questo vecchio blog nella sua nuova sede.
La fine di ogni anno, per gli appassionati di musica, è tempo di bilanci e di classifiche; stavolta non lo è per me, che pur senza condividere in particolar modo questa prassi, tante volte ho partecipato a quello che ho sempre considerato soltanto alla stregua di un “gioco”. Ho avuto i miei (buoni?) motivi per non farlo in altri luoghi, per cui evito di farlo qui.
Quello a cui tengo molto di più è invece una nuova puntata dei miei riepiloghi sotto forma di raccolte di brani che mi hanno tenuto compagnia nei mesi più recenti. Anche quest’ultimo assume per me un significato speciale, che mi fa piacere provare a condividere in maniera senz’altro meno asettica di quanto non sia una mera elencazione di titoli di dischi. Non mi sento di aggiungere altro, se non che questo anno così incredibile non poteva finire in un modo migliore.
Il futuro è già lì dietro l’angolo; gli sorrido e non vedo l’ora di (ri)cominciare ad abbracciarlo.


01. still corners – endless summer
02. butcher boy – the day our voices broke
03. real estate – green aisles
04. single twin – wandering
05. pete astor – four letter word
06. mathew sawyer & the ghosts – about a whale song
07. jonathan wilson – ballad of the pines
08. clockwork monkey – calling
09. mark fry/the a. lords – even the sky
10. river crombie – sweeping days
11. forest mountain hymnal – fitcher’s bird
12. the artichoke house – me and thee
13. foxpockets – widow’s walk
14. cabinet of natural curiosities – for sparrow
15. big deal – homework
16. laura arkana met peter broderick – souvenirs
17. gem club – lands
18. chris tenz – frozen homes
19. king’s daughters & sons – lorelei
20. powerdove – cellophane

[rafcd55]

download

Annunci

7 risposte a “my compilations: #55

  1. Mario 3 gennaio 2012 alle 15:15

    Ciao Raffaello dispiaciuto di non aver trovato la tua classifica su OR sono andato alla ricerca di info sulle motivazioni e una più che soddisfacente ricompensa è stata quella di trovare questo tuo blog. Ti seguirò. 😉

    • rraff 3 gennaio 2012 alle 15:33

      Grazie mille Mario! Non sai quanto piacere mi faccia trovare il primo commento nella nuova “sede” di questo luogo una volta caro, ma ormai abbastanza “in disuso”. Quanto alla ricerca che ti ha condotto qui, non ritengo opportuno parlare pubblicamente di motivazioni, mentre spero che l’ascolto possa rivelarsi davvero una ricompensa sufficiente. Attendo un tuo parere, a presto!

  2. Mario 3 gennaio 2012 alle 17:45

    La compilation è Deliziosa, molte cose sconosciute ma toccanti. La più bella “For Sparrow”, entrata subito nel cuore. In generale, nonostante le atmosfere siano soffuse, mi ispira per andare a correre e spero che il mio amico Manu, al quale ho consigliato il blog, sia dello stesso parere. Intanto è pronta nel lettore mp3

  3. aldofree 5 gennaio 2012 alle 10:08

    Dai uno sforzo lo potresti fare, la classifica postala almeno qui sul blog (resto convinto che ce l’hai nascosta in qualche file), io come avrai letto avevo indetto anche una lotteria sul forum per azzeccare almeno il tuo podio.
    Comunque grazie per la tua compilation che ascolterò al più presto, un saluto.

    • rraff 5 gennaio 2012 alle 11:35

      In effetti avevo pensato di pubblicarla qui, ma il fatto è che non ho proprio compilato alcuna classifica. Ringrazio dell’interesse te e gli altri partecipanti alla “lotteria”…posso dire che chi vi si è cimentato è andato abbastanza vicino a quella che sarebbe stata un’ipotetica classifica. “Without The World” disco dell’anno senza dubbio, poi (in ordine più o meno sparso) King Creosote & John Hopkins, Epic45, Tim Hecker, Amor de Dias e qualcos’altro.
      Comunque resto sempre convito che la musica sia molto meglio “sentirla” che incanalarla in categorie e classifiche. E chissà che tra raccolte e altro questo luogo non torni a essere più attivo proprio con questa funzione.

  4. l'idi ota 3 febbraio 2012 alle 00:32

    La classifica in effetti ha ben poca importanza,ma a volte può succedere di leggere un nome che ti è sfuggito durante l’anno e scoprire così nuovi mondi.Questo succede anche quando si è attenti a leggere proposte,recensioni o qualche post sul forum.Per questo mi associavo a quelli che volevano leggere la tua classifica.
    Comunque colgo l’occasione di ringraziarti anche qui per tutte quelle cose che ,grazie alla tua passione,ho apprezzato.

    • rraff 3 febbraio 2012 alle 09:57

      Grazie anche a te!
      Diciamo che almeno per il 2011 le mie saltuarie raccolte possono aver in parte supplito all’assenza della vera e propria classifica. Non so se a questo punto possa aver senso un post ricognitivo dell’annata trascorsa; prendo in considerazione l’eventualità, anche se d’ora in poi conto di riattivare un po’ questo blog e di escogitare qualche altra forma nella quale continuare a esprimere la mia passione e, magari, incontrare quella di altri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: