Tracce di emozioni

pensieri, emozioni e raggi di sole attraverso le tenebre

Archivi Mensili: gennaio 2012

giving isn’t something you can choose

Stuart Staples e David Boulter si sono ritrovati da qualche anno, per rispolverare la loro ormai ventennale esperienza con i Tindersticks. Si può ormai dire che stiano “invecchiando bene”, visto che a fine febbraio pubblicheranno il loro terzo album nei quattro anni dalla reunion coincisa con “The Hungry Saw”.
“The Something Rain” li vedrà proseguire il loro rinnovato percorso di coerenza stilistica con il proprio passato, senza tuttavia ricadere nella sterile nostalgia. E canzoni ricche di pathos come “Slippin’ Shoes” sembrano davvero capaci di riportare indietro la macchina del tempo, perpetuando un’eleganza e una potenzialità di coinvolgimento che, da vent’anni a questa parte, reggono ben pochi paragoni.

i’ve been there

Ci sono eventi che meritano di essere ricordati, certamente per il loro contenuto ma ancor di più per il significato simbolico assunto alla luce del tempo trascorso e di ciò che in seguito ha portato con sé.
Un anno fa sbarcavo da uno strano viaggio per quello che già nelle premesse sembrava destinato ad essere uno dei miei “concerti della vita”; e proprio così è stato, sia per l’eccezionalità dell’evento dal punto di vista squisitamente musicale (che pure non sono sicuro di essere riuscito a godermi appieno), sia perché oggi più che mai penso a quell’evento e ai giorni che ne sono seguiti come a un vero e proprio spartiacque. Come sempre la musica era presente e deve aver fatto la sua parte; e oggi, a un anno di distanza, commuove e coinvolge molto più di quanto non abbia fatto allora.
Se ho sempre considerato la musica colonna sonora individuale della mia vita, mai come in questo caso quella definizione è risultata tanto fedele alla realtà.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: